ORARIO ESTIVO

DAL 15 LUGLIO AL 31 AGOSTO

IL RICEVIMENTO AVVERRA’ ESCLUSIVAMENTE SU APPUNTAMENTO

E SARA’ RISERVATO AGLI ISCRITTI O A CHI INTENDE ISCRIVERSI

per appuntamenti: [email protected]

oppure  inviate un sms al 3881483878 con il motivo della consulenza e verrete ricontattati

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni

Con nota n. 19976/2016 il Miur  ha ufficializzato la tempistica e le modalità di presentazione delle domande

TEMPISTICA

docenti scuola dell’infanzia e primaria: 28 luglio – 12 agosto

docenti scuola secondaria I e II grado: 18 agosto – 28 agosto

personale educativo e docenti di religione cattolica: 25 luglio – 5 agosto

personale ATA: entro il 20 agosto

Le domande vanno presentate –  dal personale docente –  tramite il sistema informativo del Miur “Istanze Online”; è prevista comunque la presentazione in modalità cartacea, qualora le funzioni per la presentazione on-line non fossero accessibili.

Chiamata diretta, interrotta la trattativa

“La Gilda degli Insegnanti non ha firmato la sequenza contrattuale perché mortifica la professionalità dei docenti, non garantisce la qualità dell´insegnamento e non riconosce il giusto valore all´esperienza maturata sul campo. Inoltre si tratta di una procedura farraginosa che darà adito a contenziosi e provocherà sicuramente ritardi nell´avvio dell´anno scolastico”.
E´ quanto dichiara la Gilda degli Insegnanti dopo l´interruzione della trattativa tra Miur e sindacati sulla chiamata diretta.
“Nel corso della lunga ed estenuante contrattazione – spiega la vice coordinatrice nazionale Maria Domenica Di Patre – le proposte presentate al tavolo dall´Amministrazione erano sempre più inaccettabili in quanto il numero dei titoli e titolini invece di diminuire, aumentava a dismisura ,peggiorando persino quanto previsto dalla legge 107!
Anche in questa occasione la Gilda degli Insegnanti ha dimostrato la propria coerenza con le scelte precedenti.”

REFERENDUM, MOBILITA’ ILLEGITTIMA, CHIUSURA PROFESSIONALI

 

Mobilità scuola Scuola Secondaria di II grado

Movimenti definitivi fase 0 e A su posti di Scuola secondaria di II grado statale del personale docente a tempo indeterminato a decorrere dal 01.09.2016.

Guida alla richiesta dell’indennità di disoccupazione docenti precari

Gabriele, giovane docente precario, ha elaborato una guida che indica tutti i passaggi per la richiesta dell’indennità di disoccupazione (NASPI).

La guida è consultabile a questo link

La presente guida – scrive Gabriele – non pretende di essere esaustiva riguardo tutte le situazioni possibili, ma solo di aiutarvi nella compilazioni dei casi che potremmo definire “standard”: per qualunque difficoltà consiglio di rivolgersi al numero verde 803.164 (06.164164 se si chiama dal cellulare), al quale troveremo sempre qualcuno pronto ad aiutarci su eventuali dubbi (anche inerenti la compilazione della stessa domanda online).

Mobilità 2016/17. Esiti fasi A (II grado), B, C e D: modificate ancora le date di pubblicazione

Fase A 
secondaria di II grado: 1 luglio

Fasi B, C e D 
Scuola dell’Infanzia e Primaria: 23 luglio
Scuola secondaria di I grado: 2 agosto
Scuola secondaria di II grado: 13 agosto

REFERENDUM, FIRMA ANCHE TU QUI

Precari, Miur dia indicazioni per proroga contratti

“Il Miur dia istruzioni precise a tutti gli Usr per la proroga al 31 agosto dei contratti di supplenza sui quasi 10mila posti vacanti e privi di titolare non assegnati con il piano straordinario di immissioni in ruolo. Se viale Trastevere non interverrà, intraprenderemo tutte le iniziative legali necessarie per tutelare le legittime istanze dei precari”.

E´ quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti.

“I docenti assunti a tempo determinato, in base alla nota 1949 del 10 settembre 2015, – spiega Antonio Antonazzo, responsabile precari Gilda – hanno stipulato contratti con scadenza al 30 giugno anche su quei posti vacanti e disponibili non assegnati, per mancanza di candidati, nelle fasi 0, A e B del piano straordinario previsto dalla legge 107/2015. Si trattava di una disposizione cautelativa in vista dell´ulteriore fase del piano di assunzioni che doveva ancora essere attuata. Infatti la stessa nota – prosegue Antonazzo – stabilisce la possibilità di una proroga al 31 agosto qualora ne dovessero ricorrere le disposizioni di legge. Siamo pertanto arrivati quasi al termine dei contratti stipulati e, malgrado sia ormai acclarato che le disposizioni di legge ci siano tutte perché si tratta di posti vacanti e disponibili in organico di diritto senza nessun titolare, sono pochissimi i dirigenti scolastici che hanno provveduto a prorogare i contratti”.

“Siamo alle solite: per risparmiare a tutti i costi, – conclude Rino Di Meglio – si finisce col non rispettare una norma emanata dallo stesso ministero. Si tratta di un´ulteriore discriminazione nei confronti dei precari che già hanno dovuto sopportare il ritardo nel pagamento degli stipendi e l´esclusione dalla card per l´aggiornamento e dal bonus per il merito”.

Termine lezioni e impegni docenti: dirigenti non possono costringere presenza insegnanti senza attività programmate

Da Orizzontescuola.it articolo di Paolo Pizzo

Giungono in redazione le prime segnalazioni di docenti che ci raccontano come nelle loro scuole i propri Dirigenti cominciano ad emanare le prime circolari che dovrebbero ”chiarire” gli impegni del docente a scuola da termine delle lezioni fino al 30/6: sistemazioni di aule…presenza a scuola con tanto di firma sul registro delle presenze per il totale delle ore di servizio di insegnamento giornaliero…e tanto altro ancora.

Cogliamo l’occasione per ricordare a tutti i Dirigenti come gli impegni dei docenti siano normati dal CCNL 2007 e come questo vada rispettato.
Continua a leggere